+39 0113499067Via G. Giolitti 16 - 10098 Rivoli (TO)+39 3333555977  Via A.Volta 15 - 20098 Sesto S.Giovanni (MI)

Cerca sul Sito

Register
  • English (UK)
  • it-IT

Roberto Bergamo

Io sono

Roberto Bergamo. Lavoro come fisioterapista dal 1989 e ho conseguito la laurea in fisioterapia nel 2007 con la tesi: “Efficacia della neuromodulazione interattiva in un caso di intrappolamento del nervo ulnare: case report”. Sono il fondatore e presidente di NERVENIA srl.

Il mio lavoro in Nervenia

Dedico gran parte del mio tempo all’approfondimento culturale, alla ricerca di studi scientifici e collaborazioni professionali per migliorare le nostre linee guida di trattamento. La neurofisiologia applicata è in continua evoluzione, e questo ci dà numerosi e utilissimi spunti per migliorare il nostro approccio alla sintomatologia dolorosa.

Spesso incontro colleghi in Italia e in Europa, anche di altre specialità mediche, nell’ottica di costruire insieme nuove modalità di collaborazione, per poter proporre al paziente il trattamento più completo possibile.

Il momento più sfidante della mia vita in Nervenia

Il caso più difficile è stato quello della mia tesi di laurea. Proprio perché era il primo che affrontavo, con un approccio particolare, mai tentato fino ad allora. Il paziente era in attesa di intervento, e il mio impegno morale e professionale non era solo quello di ottenere materiale di studio per la tesi, ma di effettuare il miglior trattamento possibile, cercando di evitare l’intervento chirurgico. Missione compiuta: paziente curato senza intervento chirurgico, tesi finita!

Cosa ho imparato in Nervenia

Quando ho cominciato a lavorare al progetto Nervenia, ciò che mi ha colpito è stata l’assenza quasi totale di linee guida per i problemi relativi al dolore. Ogni professionista del settore proponeva il suo percorso terapeutico o chirurgico in maniera rigida, senza adattarlo di volta in volta alle specifiche problematiche del paziente. Invece ho voluto creare linee guida di trattamento adattabili alle caratteristiche uniche di ogni persona. Ovviamente si è trattato di un lavoro lungo e assiduo, che si affina ogni giorno nella ricerca medica e scientifica.

Cosa ho insegnato a chi lavora insieme a me

È uno scambio continuo di competenze, sia all’interno di Nervenia, sia con i collaboratori esterni. Ci confrontiamo continuamente con nuove linee guida e i loro miglioramenti. E proprio le risposte dei collaboratori alle novità generano ulteriori migliorie. È questo il motore dell’evoluzione.

Le mie passioni

La mia grande passione è la musica: ho studiato pianoforte da bambino, ho suonato nei locali, facendo pianobar. Poi mi sono dedicato alla chitarra, che adesso suono con la mia band. Praticamente sono passato dal pianobar al rockbar!

Iscriviti alla nostra Newsletter