+39 0113499067Via G. Giolitti 16 - 10098 Rivoli (TO)+39 3333555977  Via A.Volta 15 - 20098 Sesto S.Giovanni (MI)

Cerca sul Sito

Register
  • English (UK)
  • it-IT

Cura Epicondilite

I sintomi

L’epicondilite, anche se chiamata “gomito del tennista” non colpisce solo gli sportivi ma tutti coloro che svolgono una attività ripetitiva con gli arti superiori. Esistono diverse forme di epicondilite, tutte contraddistinte da dolore sulla parte esterna del gomito. Se non curata correttamente, la situazione diventa sempre più grave e dolorosa fino al punto che anche il semplice gesto di sollevare il braccio per bere un bicchiere d’acqua diventa problematico.

Le cause

La causa della epicondilite è sempre meccanica, dovuta a ipersollecitazione della parte. Il lavoro ripetitivo della mano e dell’avambraccio (ad esempio quello svolto da operai in linea, elettricisti, idraulici, tennisti) è un fattore predisponente. Spesso ha inizio con un piccolo trauma contusivo sulla parte laterale del gomito, che in associazione a movimenti ripetitivi scatena la patologia

Il trattamento Nervenia

Generalmente l’epicondilite risponde bene alla fisioterapia o alla terapia infiltrativa. Esiste però una forma neurogena, clinicamente identica alle altre, su cui le terapie classiche si rivelano inefficaci. In questo caso si tratta di una sofferenza del nervo radiale, che va trattata con la Deep Nerve Stimulation un tipo particolare di corrente specifica per il tessuto nervoso per diminuire la percentuale di dolore neurogeno.

Iscriviti alla nostra Newsletter